in evidenza

Quando la democrazia muore lentamente. Recensione de “Democracia em vertigem” (Netflix).

In un periodo in cui il noto distributore di contenuti audiovisuali sembra impegnato in una guerra fredda attualissima, occupandoci, e preoccupandoci, le serate con evil russians di ogni tipo (Stranger Things, Chernobyl, Trozky), così cattivi da essere francamente noiosi, vero peccato mortale, il film brasiliano di denuncia “Democracia em vertigem” viene a scompaginare le carte. Produzione propria uscita da un paio di settimane, ci ricorda che Netflix è anche una piattaforma per operazioni coraggiose, come “Sulla mia pelle”, film sugli ultimi giorni di Stefano Cucchi che nessun altro voleva distribuire. Per saperne di più

More from in evidenza

Lula, The Intercept, Moro, Bolsonaro e il momento catartico del Brasile. Tanamericana su radio Contrabanda@Barcelona

TweetQUI, a partire dal minuto 1:09:00 potete ascoltare la chiacchierata che abbiamo fatto venerdì scorso con il buon Steven Forti all’interno di “Zibaldone. Un programma in italiano non solo per italiani” della storica radio libera barcellonese Contrabanda. Lula, The Intercept, … Per saperne di più

E’ online la rivista “Catarsis”! (Intervista radio)

TweetLa revista argentina Catarsis è un’iniziativa congiunta del “Collettivo Catarsis”, del seminario “Teoria e prassi politica nel pensiero di Antonio Gramsci” della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Buenos Aires e del gruppo di studio “Gramsci in America Latina” dell’Instituto … Per saperne di più